venerdì 17 settembre 2010

La badante assunta paga le tasse?

Se vuole, come tutti.
Ovvio che se una badante è in regola e percepisce uno stipendio (un reddito) regolare, con tanto di versamenti all'INPS dei bollettini per il lavoro fatto, se vuole essere veramente in regola deve pagare, altrimenti non è classificata diversamente da un qualsiasi italiano che cerca di fegare (frode fiscale) lo stato.
Generalmente chi viene dall'estero e da paesi a regime monarchico, dittatoriale, o comunque da oligarchie consolidate, ha un senso precario dello stato e gli è del tutto naturale pensare che lo "stato" sia un qualcosa o qualcuno ricco, lontano e ben diversamente distinto dal popolo.
C'è una franchigia per le badanti che arriva a otto mila (8000) euro annui sotto la quale non si pagano tasse anche se qualche piccola imposta comunale c'è sempre. Meglio andare sempre ca un CAF a farsi fare 4 conti.
Fra un pò "lo stato" scoperchierà anche il pentolone delle badanti regolari ma che non pagano tasse.
Rinnovare i permmessi di soggiorno sarà sempre più difficile e oltre alla lingua e ad altri balzelli si chiederà prima o poi anche la denuncia dei redditi in regola.
Il datore di lavoro non trattiene e non paga nulla per la badante, al massimo può rilasciare (per comodità e uniformità di entrambi) una dichiarazione che faccia la funzione del CUD (che non è dovuto e che non ha nemmeno senso) dove attesta la somma annuale della retribuzione date nei singoli mesi. La dichiarazione dei redditi è poi affare della badante come se fosse una libera professionista.

248 commenti:

  1. mio dattore di lavoro è murto e io no fatto pagamento tasse perchè nun aveo Cod. Possono fare me una tassa doppo? gazie mille.

    RispondiElimina
  2. devi (se vuoi essere in regola )pagare anche se il tuo datore di lavoro non ti ha pagato ma hai firmato ricevute dove sta scritto che hai preso una paga.
    Non essendo un lavoro con un'azienda non esiste obbligatorietà di fare ne una busta paga ne il CUD da parte del datore di lavoro. La regola è che ci sia un regolare rapporto di lavoro, questo venga denunciato all'INPS, al comune di residenza (con una dichiarazione di ospitalità se c'è convivenza) e al Prefetto (sportello unico immigrazione).
    Gli stipendi possono essere anche pagati "brevi mani" (senza conti in banca, contanti alla mano) dietro firma (per correttezza fra le due parti, badante-datore di lavoro)di un pezzo di carta della cifra percepita.
    Non esiste un "cedolino" o una "busta paga" perchè c'è solo da scriverci il compenso, la paga. Il CUD è solo la somma aritmetica delle paghe percepite nell'anno. La denuncia dei redditi può essere fatta anche portando ad un CAF (o a chi può esserti di aiuto in questa pratica) portando le singole ricevute mensili avute dal datore di lavoro, morto o sparito ai Caraibi (che per noi italiana è un posto di vacanza).

    RispondiElimina
  3. la badanti paga 1000 Eur ogni anno di tassi è lugico'
    Perchè tredicesimo mesi va in tassi allo stato.Chi tredicesimo mesi èssere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come per tutti gli italiani!

      Elimina
    2. non poteri lavora 12 uri giorno e 24 stai da padrone eprendi 800 euri a fine è furto.
      Sacrificio per niente lo stato no lavori e prende un quartoi di paghi badanti. No giusto

      Elimina
  4. adesso, con Monti, ci sono tasse per tutti, anche per polli e tacchini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero,dobiamo pagare le tasse come tutti italiani,...perro,noi non abiamo tutti dirriti come italiani....in 5 ani di tasse e contributti,io non uzufruito niente...sono ciome in carcere,senza libere,senza vizite mediche,ho 3 figli in carico ma,nessun detrazione per figli,neanche spese di familia,niente,solo pago le tasse.

      Elimina
    2. Un italiano prende la pensione dallo stato dopo 38 anni di lavoro. Ha dallo stato le infrastrutture, prende soldi quando si ammala, nonpaga certi medicinali e non paga se è ricoverato in ospedale, se perde il lavoro se ne deve cercare un altro e nessuno gli da nulla al massimo gli danno le medicine gratis. Se ha figli visibili in italia prende gli assegni famigliari. Tutto il lavoro il resto te lo devi vedere con il tuo datore di lavoro.Se lui non rispetterà il contratto e tu accetti che sia così non è un problema di stato.

      Elimina
    3. Guardate che oggi un italiano va in pensione minimo a 67 anni quindi rischia anche di lavorare 47 anni prima di vedersi un Euro dallo stato. Per gli assegni famigliari poi mi pare giusto pagare si gli stranieri a carico ma che stanno in Italia. Furbi che prendono la pensione di cari estinti ce ne sono già abbastanza in Italia difficili da verificare figuriamoci all'estero.

      Elimina
    4. Un italiano oggi paga anche un 57% di tasse che vuol dire che ogni mille euro di stipendio 570 Euro li versa in tasse. ITalia è piena di debiti e qualcuno li deve pur pagare. Per pagare meno tasse bisogna trovare lavoro in Germania. Nessuno è obbligato a stare qui. L'italia poi ha deciso di regalare 5 miliardi alla Grecia e questi li devono pagare tutti quelli che in Italia guadagnano qualcosa. Le davanti sono le uniche che fino a 8 mila Euro non pagano nulla

      Elimina
  5. Per pagare le tasse, la mia badante si arrangia da sola con il CUD che gli do. Va dai sindacati gli fanno il'Unico e gli consegnano un foglio da portare alle poste dove paga ed è tutto fatto. Il datore di lavoro paga solo l'Inps e ci mancherebbe anche che oltre a quel che già paga si metta anche a pagare le tasse sul reddito maturato dalla badante o da chicchessia.

    RispondiElimina
  6. Il CUD su carta semplice a chi serve?

    RispondiElimina
  7. come fare per non pagare i tassi? paga già bassa e non ho soldi di scorso anno? cosa fare per no paga?

    RispondiElimina
  8. E' arrivato il CUD dall'INPS a mio nonno, devo dare quello alla badante che lo segue?

    RispondiElimina
  9. buona sera...io ho pagato per 2010 le tasse....ma per 2011 non ho più le buste paghe...solo i contributi INPS...come devo fare per farmi la denuncia dei redditi??A chi mi devo rivolgere ??grazie

    RispondiElimina
  10. ma la denuncia dei redditi si fa con il CUD, il tuo datore di lavoro in questo mese o nel prossimo deve darti il CUD che è la somma di tutte le buste paga. Te lo deve dare obbligatoriamente.

    RispondiElimina
  11. grazie.....molto gentile....buona serata

    RispondiElimina
  12. sui contributi inps c'è la paga oraria tante ore tanta paga, se vai da un qualsiasi sindacato sanno tirar fuori dalla quota INPS la busta mensile e quindi la presunta paga presa in un anno

    RispondiElimina
  13. salve io faccio lavoro badante e pago le tasse ma conosco tanti miei amiche che fanno lo stesso lavoro percepiscono lo stesso stipendio e non pagano niente anche se sono ricevuti buste con obbligo di pagare li butano via e basta .vorrei sapere in che rischi occorrono . vi sarò grata per la risposta

    RispondiElimina
  14. E' vero che una badante ucraina per avere il documento di presa in carico dei figli per la detrazione in dichiarazione dei redditi deve spendere 1000 euro ?
    grazie

    RispondiElimina
  15. Anonima 24-03-2012
    Ognuno fa come gli pare. Le tasse vanno pagate per senso civico, ma poi tutti le paghiamo per paura di essere scoperti. per portare i soldi all'estero adesso le poste chiedono la busta paga o la denuncia dei redditi. Se una persona è pagata in nero non va nemmeno a denunciare che prende soldi altrimenti si autodenuncia e denuncia il suo datore di lavoro. Se è in regola che prende soldi lo sa l'INPS che è stato e prima o poi un controllo arriva anche se lo stato tende ad occuparsi prima di grandi evasori. Il problema è che adesso in Italia si cercano di recuperare soldi da tutte le parti quindi i controlli saranno sempre più probabili e anche i permessi di soggiorno dipenderanno sempre più dal pagamento delle tasse.
    Se non ti scoprono hai risparmiato dei soldi, se ti trovano la denuncia è frode allo stato cioè furto di denaro alle casse dello stato.
    Si è ladri a tutti gli effetti con pene in denaro e in detenzione (si va in galera).
    Non pagare le tasse vuole dire avere per esempio medico e ospedale gratis ... ma di gratis non c'è nulla pagano solo gli altri.
    Io pago le tasse così dormo tranquillo.

    RispondiElimina
  16. Paula,
    quel documento può anche valere 2000 euro o tre mila. Non so come funziona in Ucraina, perchè in Italia non costa niente ma in Ucraina non so chi bisogna pagare.

    RispondiElimina
  17. Paula secondo me ti vogliono fregare.
    I famigliari a carico per usufruire di detrazioni in denuncia e di maggiorazioni in paga devono essere conosciuti al fisco italiano. Per l'Italia se uno prende più di 2840,51 Euro non è più a carico di nessuno. Quindi il primo passo è avere il codice fiscale dei figli (o anche del marito o altre persone a carico). Il codice fiscale lo attribuisce solo l'Agenzia delle entrate di dove tu adesso sei residente in Italia.
    Ovviamente loro non ti crederanno sulla parola altrimenti tutti avrebbero migliaia di figli e ti chiederanno di provarlo con dei documenti ufficiali del tuo paese.
    Il problema è avere quei documenti, per poi segnalare all'Inps le persone a tuo carico con il codice fiscale attribuito dal fisco.
    Vai in un ufficio delle entrate della città a te più vicina e chiedi lì. Del resto devi già esserci stata quando hai avuto il tuo codice fiscale.
    Ciao

    RispondiElimina
  18. la paga della badante è già bassa se la graviamo di queste tasse starà peggio chi le paga e peggio tutti per le infinità che non le pagano.
    Una tassa così forte spinge all'evasione.

    RispondiElimina
  19. salve sono una badante e conosco tanti che dopo questa manovra già rinnovano i permessi di soggiorno e nessuno non obbliga a pagare le tasse e nessun controllo peccato che la LEGGE e NON uguale per tutti

    RispondiElimina
  20. La legge è uguale per tutti, ma la legge non può controllare tutti. chi verrà preso/a pagherà per tutti.
    Secondo me il bacino delle badanti è troppo grande per non far gola ai controlli della finanza anche perchè è facile da controllare.
    Una mia conoscente per mandare i suoi soldi a sua madre in Ucraina ha dovuto presentare CUD e busta paga.
    Prima o poi succederà che non si riuscirà a portare all'estero i soldi guadagnati onestamente.

    RispondiElimina
  21. le tasse dello stato non possono gravare sulle famiglie e sui lavoratori.
    Lo stato oggi è solo la politica.

    RispondiElimina
  22. il mio stipendio 1000 £ nel mese quanto devo pagare tasse?grazie.

    RispondiElimina
  23. Se hai lavorato tutto l'anno lo stato non ti conta 8000 euro di guadagno. Quindi mille per 13 =13mila euro - 8000= cinquemila tassat 27% circa milletrecento euro di tasse

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei capire, la somma di 8000 mila corisponde al totale netto o lordo?

      Elimina
    2. Le badanti ricevono una paga lorda. Cioè ricevono una paga dalla quale devono togliere poi le tasse da versare allo stato.
      Il loro datore di lavoro assistito, non trattiene come tutte le altre aziende le tasse prima di consegnare lo stipendio, ma paga uno stipendio lordo e lascia alla badante il compito di pagarsi le sue tasse (della badante) all'inizio dell'anno successivo.
      La badante prende uno stipendio lordo e dal totale degli stipendi presi in un anno deve togliere gli ottomila euro di detrazione poi su quello che resta paga le tasse.
      ù

      Elimina
  24. Se le tasse sono sempre state uno schifo adesso sono inique e mafiose. Lo stato pretende un pizzo continuo.

    RispondiElimina
  25. La mia retribuzione lorda e di 1041 euro,comprensiva di 907 stipendio mensile nonchè di indennità per eventuali problematiche notturne o di malattia pari a 134 euro....detto questa vorrei sapere il TFR, la tredicesima e le giornate di ferie dopo quale somma si calcola?????lavoro come badante a tempo pieno e non so quale e la mia quota parte per pagare i contributi?...Ancora una cosa...che cosa deve essere specificato in una busta paga????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticavo non c'è nessuna quota parte da pagare in contributi. I contributi all'inps li versa il datore di lavoro.
      Però adesso c'è una cassa Colf cioè qualcosa che protegge per un certo periodo badamte e datore di lavoro nell'eventualità la badante vada in malattia o sia ricoverata in ospedale in quel caso alla badante viene fatta una piccolissima trattenuta in busta paga che poi il datore di lavoro paga.
      Nel mio caso la badante paga 2,26 Euro al mese mentre io ne pago di tasca mia 730 ogni tre mesi.

      Elimina
  26. ogni tanto do una guardata da queste parti per capire come va il mercato del lavoro.
    la badante che lavora da me ha preso il mese scorso poco più di 960 euro. Lo stipendio è circa 1100 Euro mese.
    la differenza fra lo stipendio di 1100 euro e 960 euro sono trattenute per pasti e alloggi che valgono 136 euro al mese.
    Non sono tasse sono non pagati perchè la badante mangia e dorme da me. Se andasse in ferie li prenderebbe.
    Allora a cosa serve scivere 1100 euro.. Si scrive perche quello va aformare il TFR e la tredicesima.

    Dal primo giorno di lavoro si matura tutto, ferie tredicesima ecc. Il TFR però si prende a fine lavoro licenziamento le ferie quando servono e sono 26 giorni all'anno e la tredicesima a Dicembre in proporzione ai mesi lavorati. Se uno lavora 12 mesi quel datore di lavora gli riconoscerà una ulteriore mensilità a Dicembre. se una lavora solo 6 mesi in quell'anno la tredicedima sarà la metà di un normale stipendio.

    RispondiElimina
  27. dimenticavo un'altra cosa, sulla busta paga sono importanti tante cose fra tutte le ferie maturate la data di assunzione la paga ecc. guardane una qui.
    Prospetto paga o Busta paga

    RispondiElimina
  28. Non vede un valido motivo per cui la badante non deve pagare le tasse che le spettano, è un lavoratore con tutti i diritti dei lavoratori (ferie, malattie, tfr, festività, ecc....)e perciò anche il dovere di pagare le tasse. Qualcuno per ovviare al problema chiede per tre/quattro mesi l'interruzione del rapporto di lavoro in modo che a fine anno presenta un guadagno lordo sotto alla franchigia di 8.000.= euro... e quindi niente tasse....

    RispondiElimina
  29. Non funziona così. Se c'è una interruzione di 3 mesi (cioè un quarto di anno in meno) anche la franchigia si riduce di un quarto e diventa sei mila.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sapevo, grazie dell'informazione. Anche i furbi bisogna saperli fare.....

      Elimina
  30. come una badante si calcola le tasse da pagare?
    mia madre fa la badante è prende 1000 euros al mese, quanto deve pagare de tasse? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il calcolo è scritto sopra.
      Tua madre prende 13mila eur anno, quindi tolti gli 8mila di franchigia all'anno (cioè lavorando 12 mesi completi), restano 5mila eur e su quelli paga la tassa del 27% cioè 5000 moltiplicato 27 diviso 100 uguale 1350 eur di tasse.
      Dal reddito complessivo, quei 13mila annui, può togliere spese mediche, famigliari a carico (figli ecc.)

      Elimina
    2. Salve Richy mi chiamo Omar, io prendo de stipendio 900 euro mensile circa, le retribuzione lorde della mia dichiariazione modello cud e de 11.969.30, sempre tramite il CAF pago a la fine 1800 euro di tasse, non mi pare giusto, propio oggi sono andato e ancora una altra volta 1800 euro di tasse, e correcto questo?? e il terzo anno
      omar1909@hotmail.com

      Elimina
    3. qualcosa non quadra in quel conto. purtroppo i sindacati (CAF) hanno programmi perfetti ma le cifre nei computer le mettono persone non sempre qualificate a farlo.
      I tuoi 1800 euro di tasse sono tasse IRPEF, comunali,spese del sindacato? Altro?

      Elimina
    4. nel mio foglio sta cosi, detaglio delle imposte da versare: Irpef, addiz. comunali, addiz. regionale,
      tante cose che non capisco, fra un po vado a un caf, vorrei rimediare qualcosa, va bene per me pagare le tasse pero cosi 1800 euro sono troppi, vedendo che altri paganno solo 1350 euro di tasse, con 1200 euro mensili dichiarati..

      Elimina
    5. ma se lo scorso hanno hai pagato le tasse vuol dire che hai pagato anche quasi tutte le tasse del 2011 non ha senso pagare così tanto.
      Quanto è il totale del cud che ti ha dato il tuo datore di lavoro e quanti mesi hai lavorato nel 2011

      Elimina
  31. se è regolare le vengono pagati i contributi INPS e quindi le tase le paga compilando il modello UNICO

    RispondiElimina
  32. Non ho capito.
    Chi paga i contributi (datore di lavoro) deve pagare anche le tasse (datore di lavoro) o le tasse sono di pertinenza della badante?

    RispondiElimina
  33. salve sono una badante e prendo circa 12000 annui l'anno scorso me hanno calcolato le tasse sui tutti 12000 e nn tolto 8000 l'hanno detto che giusto cosi a chi devo rivolgermi x ricalcolo grazi x la sua cortese risposta

    RispondiElimina
  34. Credo che all'agenzia delle entrate della tua città ( http://www.agenziaentrate.gov.it/ ) sapranno dirti come fare per recuperare il denaro. Per quanto ne so si tratta di recuperarlo con la prossima dichiarazione dei redditi, ma ti consiglio di rivolgerti direttamente all'Agenzia delle entrate della città dove risiedi e magari passare prima da qualcuno che sappia fare la dichiarazione presso un Caf (cerca il sindacato lavoratori più grande per numero di associati della tua città. Solitamente hanno una persona che gira anche nei paesini dove non hanno un ufficio).
    In Municipio (dove fanno la carta d'Identità per esempio), nel comune dove risiedi qualcuno saprà darti indicazioni precise.

    RispondiElimina
  35. Mi pare però che si possa pagare da Giugno a Luglio perchè tu hai pagato a Maggio?
    Tieni conto che con tutti i problemi che ci sono con le tasse in Italia non è ancora chiaro se l'esenzione sui primi 8000 euro di reddito, resteranno validi o saranno poi ridotti a dichiarazioni in corso.

    RispondiElimina
  36. adesso stavo anche guardando cosa succede in caso di errore.
    La cosa importante è accorgersene prima che la pubblica amministrazione se ne accorga. Se poi c'è errore e non è scaduto il termine di presentazione della domanda si può ripresentare una nuova dichiarazione barrando la casella "Correttiva nei termini"
    prova a leggere qui, clicca: correzione di un errore

    RispondiElimina
  37. comunque adesso guardavo le istruzioni per la compilazione del modello Unico 2012 e la detrazione indicata a pagina 69, per adesso, salvo modifiche resta di 8000 euro su 365 di lavoro (cioè assunta per tutto l'anno).
    quindi, nel tuo caso, la parte da tassare è su 4000 euro e non 12000.
    Tieni conto però che lo stato chiede un acconto anche delle tasse di questo anno e in pratica il primo anno di tasse si paga quasi doppio, cioè l'anno precedente e quello in corso che verrà ricalcolato nella dichiarazione dei redditi dell'anno prossimo.
    In pratica l'anno prossimo (2013) ti chiederanno solo le tasse che si presume dovrai pagare nel 2013 perchè quelle del 2012 le avrai già pagate quest'anno come anticipo.

    RispondiElimina
  38. fortuna che nel cud non c'è anche il TFR

    RispondiElimina
  39. grazie pero nn ho capito dove devo vedere x badanti pagamento le tasse l'anno scorso ho spiegato che devono detrare 8000 euro ma hanno calcolato 23 percento sui tutti 12000 . e me l'anno detto che nn e giusto di detrare 8000 che nn e cosi grazie x cortese risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito da quanto lavori.
      Se hai lavorato tutto l'anno 2011 e hai preso 12.000 euro devi pagare le tasse a Giugno 2012, su 12.000 -8.000 cioè su 4.000 euro. Però se è il primo anno che lavori o che fai la denuncia devi pagare anche un acconto su quello che probabilmente guadagnerai questo anno.
      Queste cose sono scritte sulle istruzioni che sono insieme al modello UNICO, leggi a pagina 69.

      Elimina
    2. grazie si ho lavorato tutto l'anno 2010 e ho pagato pure acconto x le tasse 2011 e cosi ho pagato circa 3000 euro grazie

      Elimina
    3. Guarda che è giusto così . L'anno scorso hai pagato il 2010 insieme quasi tutto il 2011 in due rate a giugno e novembre.
      Quest 'anno ti faranno il calcolo esatto del 2011che hai pagato in anticipo lo scorso anno più pagherai l'anticipo per il 2012.
      Alla fine questanno pagherai 1400 euro

      Elimina
  40. Da tanto tempo mi chiedo perché le badanti non pagano le tasse con il Mod. UNICO. Troppa comodo usufruire dei servizi come per esempio il servizio sanitario. Qualsiasi badante quadagna mediamente dagli 8 ai 10000 euro netti all'anno e usufruiscono del vitto e dell'alloggio gratis perchè in molti convivono col badato (quindi senza pagare l'affitto). Se gli chiedi se hanno ottemperato alla denuncia dei redditi non capiscono ma se gli chiedi i diritti sono bene informati. Perché l'INPS attraverso il contratto di lavoro non comunica al ministero delle finanze la loro posizione? gioma42©

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si,abbiamo vitto e alloggio,ma ti sei mai messo la domanda,com'è stare chiusa in casa 24 sul 24,nn avere la tua vita,essere disponibile a qualsiasi ora del giorno o notte......provate di ragionare un pò,prima di parlare.....

      Elimina
    2. qui non si tratta di far ragionare i padroni o gli italiani o i russi o i poveri o gli operai. C'è un contratto a chi non piace cambia settore.

      Elimina
    3. Anonima delle 18:21 di oggi.

      Tu sarai capitata male, oppure volevi un lavoro di 4 ore al giorno e per prendere più soldi hai accettato un lavoro, magari non in regola, e di 24/24 ore.
      Non è così per tutte le badanti. Non è così per tutte le famiglie.
      Se non ti piace il lavoro puoi sempre tornartene a casa o provare a fare la commessa o le pulizie o la direttrice di banca. In Italia ci sono pochi soldi per tutti. La vita vera non è quella dei film in tivù che si vedono dalla Romsnia (o da qualsiasi altro paese) con la parabola di Sky.

      Elimina
    4. mi riferivo a vitto e alloggio......lo paghiamo già con la nostra lidertà........per nn dire che le italiane nn farano mai 24 sul 24 come noi.......grazie a noi,i vostri anziani,non sono portati in ricovero con 2500 euro o di più.......

      Elimina
    5. le tasse li paghiamo anche noi,tranquillo......

      Elimina
    6. Nota:

      retta casa di riposo Brescia
      La retta in una casa di riposo (generalmente camerette con due letti) varia dai 50 ai 65 Euro giorno quindi (1500-2000 euro mese, quindi 18.000 - 24.000 euro anno TUTTO COMPRESO, servizio 24 ore su 24, zero ferie, zero domeniche, zero malattia, zero spese vitto e zero spese riscaldamento, lavanderia ecc.

      chi non è disponibile a lavorare in casa ma vuole lavorare alla cura degli anziani può provare a mandare cosa sa fare qui
      Lavoro Case per anziani
      o in altri posti simili



      per tutti gli altri c'è l'inserto lavoro del Corriere della Sera o altri simili

      Elimina
    7. Non è un fatto di italiane si italiane no sul 24 ore di fila. Se una italiana non lo fa è perchè può forse trovarsi un altro lavoro. La stessa cosa vale per una straniera.

      Utente,
      si è dimenticato di scrivere che una badante a soli 1000 euro al mese in realtà ne costa di solo stipendio 14mila anno (12 mesi più un mese di tredicesima e uno di TFR da accantonare) poi ci sono 2500 euro di contributi Inps da pagare e 5 Euro al giorno in busta paga per vitto e alloggio che moltiplicati per 365 giorni sono altri 1800 euro. Con qualche regalino, e qualche mancia, il telefono, con niente si arriva a 18 mila euro. poi ci sono le spese per l'anziano in casa che minimo di riscaldamento anche al mare costa 6mila euro anno. Pannoloni che non bastano mai, medicinali. Arrivare a casa a 25mila euro è uno scherzo.
      Con la badante, a pari prezzo, ci sono poi tutte le ferie e tutte le domeniche da fare. Vuol dire rinunciare a vivere oltre a pagare.

      Elimina
    8. se qualcuno ci da un regalino o una manccia,lo sa bene percchè lo fa...noi,a parte degli anziani per cui siamo pagate,serviamo tutta la famiglia...nn possiamo dire niente,ci licenzia subito,addiritura la legge permette liceniamento senza alcun motivo

      Elimina
    9. Non solo non pagano le tasse, ma se l'assistito muore hanno diritto alla disoccupazione. Come si può erogare la disoccupazione a chi non ha fatto denuncia dei redditi?

      Elimina
    10. ma no, se non hanno la denuncia dei redditi da esibire e non sono in regola con i contributi la disoccupazione se la sognano.

      Elimina
  41. Non ti preoccupare, lo stanno già facendo

    RispondiElimina
  42. salve mi chiamo nadia
    vorrei farvi una domanda ,allora io lavoro come badante , quando mi hanno assunto mi avevano detto che il mio stipendio è di 1000euro al mese netti visto che lavoro tanto...nel contratto mi ha messo che guadagno 1080 al mese...poi adesso nel agenzia delle entrate mi dicono che devo pagare le tasse,il mio datore di lavoro si rifiuta di pagarli, secondo voi devo pagarli io oppure lui??e un altra domanda quanto devo pagare di tasse , visto che non ho figli a carico ne niente e guadagno 1000euro al mese...
    grazie d'anticipo
    e cordiali saluti
    nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il datore di lavoro dice che sono netti cioè dati alla badante senza trattenersi nulla. Tieni conto che ci sono anche datori di lavoro che pretendono ingiustamente l'affitto.
      Quei mille euro "netti" sono dati alla badante e a carico del datore di lavoro restano i pasti ed eventuali giorni di malattia della badante, il mese diu ferie pagate e la tredicesima mensilità a Natale.
      La badante poi, per essere in regola con lo stato italiano ha l'obbligo di pagare le tasse. L'obbligo vuol dire che le deve pagare e se non le vuole pagare rischia come tutti gli italiani che evadono il fisco.
      Il datore di lavoro a suo carico ha solo i contributi Inps da versare, non le tasse da pagare.
      Le tasse sono da pagare e da conteggiare totalmente a carico della badante. Con uno stipendio di 1000 euro al mese, lavorando 12 mesi. si prende uno stipendio di circa 960 euro mese (anche il mese che si è in ferie). Cioè se ne vanno 1000 euro della tredicesima di Natale più 40 euro per gli altri 12 mesi per arrivare a 1500 euro di tasse. Conti fatti a spanne, più o meno.

      Elimina
  43. scusi sono ancora nadia ,se 1000euro sono lordi , quanto sara il netto??? grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono circa 960 euro ogni mese. Viene pagato anche il mese di ferie (26 giorni in un anno per l'esattezza). La tredicesima se ne va in tasse.
      Tieni conto che quando vai a bere un caffè, su quel caffè c'è una tassa che si chiama IVA compresa nel prezzo ma che il barista non prende perchè va allo stato er è del 20%, poi ci sono le spese per comprare il caffè, scaldarlo, comprare la macchina, ripararla quando si rompe, l'acqua per farlo e per lavare la tazzina, comprare tazzina piattino e cucchiaio, zucchero ecc. Quello che resta è il guadagno netto e su quello ci va la tassa magari del 35 per cento.

      Elimina
  44. è un lavoro poco trasparente, e come in ogni lavoro, il garzone lavora quanto il padrone di bottega gli chiede, per conservarsi il posto.
    Nessuno è obbligato a fare nulla. Se un lavoro è mal interpretato o mal pagato, lo si può sempre lasciare per un altro. Ci sono sempre persone che cercano badanti e ce ne saranno sempre di più disposte a trattarle onestamente e con correttezza.

    RispondiElimina
  45. salve
    scusa se 1000euro sono netti il lordo quantè??? grazie

    RispondiElimina
  46. Qui e come se un muratore ti viene a casa e ti dice per questo lavoro voglio 10 euro netti a metro quadro. A fine giornata tu gli dai 10 euro per ogni metro quadro. Luce per la botumiera, attrezzi, sabbia calce ecc. Li devi mettere tu a parte. Non ti metti a fare i conti delle tasse che il muratore deve pagare a fine anno. Una badante che vuole 1000 euro al mese sa che i mesi sono 12 ma ne lavora 11 e ne prende 13 più una mensilità che verrà data per ogni anno di lavoro quindi ne prende 14 alla fine.
    Il discorso però non è questo. Una persona che assume un'altra persona non è un' azienda e quindi non si sostituisce a questa per pagare le tasse, cioè non è sostituto d'imposta. Per le assunzioni esiste un contratto collettivo nazionale dove vengono indicati dei minimi stipendi sotto i quali non si può andare, nulla vieta che la badanti in fase di contratto chieda 100 euro in più al mese per pagare a fine anno le tasse ...sono accordi privati fra le parti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi se le tasse su 13 mila Eu sono 1300 Eu all' anno, per avere 1000 Eu netti bisogna chiederne almeno 1100 Eu in busta paga???

      Elimina
  47. Mariolino come ragioni? Perche' non gli diamo la 16esima?

    RispondiElimina
  48. Una famiglia fatica già a mettere in regola e mantenere quei mille Euro. Anche cento Euro in più al mese farebbero saltare i bilanci familiari di molti

    RispondiElimina
  49. mi permetto di farvi notare che lo stipendio lordo esiste ed è lo stipendio comprensivo delle trattenute per la cassa malattia colf che versano in ugual parte lavoratore e datore di lavoro. Altre trattenute sono le indennità sostitutive di pranzo cena alloggio che vanno poi a far parte di tredicesima e TFR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se noi paghiamo le tasse come tutti gli altri,xk in caso di malattia,noi abbiamo diritto solo a 15 giorni al anno? se c'è una malattia più grave,dopo 15 giorni,ci mette in aspettativa,

      Elimina
  50. l'ano scorso io pagato per due ani e no capito perchè più di dumila euro de tassi. Qui stato prende tutta paga è virgogna. Chi fa l'onesto è tratato come un ladro e li ruba tutta paga. Virgogna.

    RispondiElimina
  51. padrone non paga e stato vuole da me soldi non presi

    RispondiElimina
  52. Le tasse devono essere pagate da tutti: bandanti e colf compresi e
    questo è chiaro.Se esiste una franchigia fino a 8.000.= euro è ovvio che le tasse sono calcolate sulla differenza annua tra il guadagnato e la franchigia (non mi sembra difficile da capire), fa molto più comodo far finta di non capire.......se le condizioni di lavoro non piacciono o non sono ritenute eque, nessuno è tenuto a firmare il contratto e può scegliere fra altri mestieri... I nostri giovani hanno contratti di lavoro da 900 euro mensili, con contributi e TASSE già pagate alla fonte.
    A mio sapere la maggior parte delle badanti non paga le tasse e il guadagnato viene inviato a casa loro per vie non sempre ufficiali, quindi qui non rimane niente.

    RispondiElimina
  53. noi italiani ci stiamo impoverendo. I nostri vecchi girano le loro pensioni a persone straniere che non spendono qui il loro denaro e non solo lo mandano a casa ma se va bene lo spendono da loro parenti col commercio in casa

    RispondiElimina
  54. non c'è badate che paghi le tasse soprattutto le comunitarie.

    RispondiElimina
  55. Salve prendo de stipendio 900 euro mensile circa, le retribuzione lorde della mia dichiariazione modello cud e de 11.969.30, sempre tramite il CAF pago a la fine 1800 euro, non mi pare giusto, propio oggi sono andato ancora una altra volta 1800 euro di tasse, e correcto questo??
    omar1909@hotmail.com

    RispondiElimina
  56. Salve prendo de stipendio 900 euro mensile circa, le retribuzione lorde della mia dichiariazione modello cud e de 11.969.30, sempre tramite il CAF pago a la fine 1800 euro, non mi pare giusto, propio oggi sono andato ancora una altra volta 1800 euro di tasse, e correcto questo??
    omar1909@hotmail.com

    RispondiElimina
  57. I caf hanno programmi fissi per tutti quasi impossibile sbaglino se non si dimenticano di inserire le cifre corrette.
    1800 euro così vuole dire poco dipende da quando lavori quando hai fatto la prima denuncia. però lunedì vado ad un Caf della mia zona e voglio capire esattamente come fanno a fare i conti.
    Per sapere se è giusto devo capire se ci sono anticipi per il prossimo anno o sono solo tasse dovute questo anno per il cud dei soldi presi nel 2010.
    Dimmi qualcosa di più

    RispondiElimina
  58. Hai lavorato tutto l'anno? altrimenti la riduzione di 8000 euro non viene applicata per intero. Sul giusto e sbagliato ci sarebbe poi da discutere.Alcune categorie pagano quasi il50% di tasse, cioè sei mesi di lavoro se ne vanno in tasse allo stato. purtroppo l'Italia è povera e piena di debiti. E' giusto che un assistito prenda un contributo dallo stato se è invalido e poi lo ritorni sempre allo stato in contributi che difficilmente verranno distribuiti al dipendente?

    RispondiElimina
  59. Scusate, vortex sapere se una colf deve dichiarare e pagano le tasse sul. TFR. Grazie

    RispondiElimina
  60. Le tasse si pagano su tutte le cose sulle quali si guadagna. Quando si è licenziate il TFR più le buste paga di quell'anno vengono tassate

    RispondiElimina
  61. il modello cartaceo si scarica da questa pagina
    TASSE

    il foglio che conta di più, per uno che non ha nulla (magari solo l'auto) è il foglio che si chiama RN (quadro per la determinazione dell'IRPEF)
    alla riga RN5 ci sono i redditi che sono scritti nel CUD e alla riga RN36 e RN37 dove ci devono essere scritte le tasse anticipate e pagate lo scorso anno per il 2011.
    Quest'anno si paga quella tassa che manca per finire di pagare le tasse 2011 più il 99% delle tasse da pagare per il 2012 e che si pagheranno per intero nel 2013 (il prossimo anno).
    In pratica, lo stato vuole quasi il totale delle tasse ogni anno dell'anno stesso, ssono solo anticipi sul conteggio finale ma in realtà si pagano le tasse man mano che si guadagnano soldi.

    RispondiElimina
  62. Ho fatto la dichiarazione dei rediti (prima denuncia), e per 2011-2012 devo pagare 7000 euro, i primi due mesi di 2000/mese, e poi milla euro al mese finche avrei finito. Allora, il mio stipendio e di 1500 al mese, e non riesco pagare tutto in breve tempo, è possibile condividere l'importo in più rate?
    e se non cosa succede se non si riesco a pagare prima della scadenza? Grazie !

    RispondiElimina
  63. ciao a tutti.mi chiamo dimitri e sono di origine moldava.
    ho lavorato per 2 anni come pizaiolo....il mio datore di lavoro a pagato poche di tasse...650eu all anno di stipendo !!! praticamente 50 euro al mese di stipendio perche er un contratto alla chiamatta. facevo 12 ore di lavoro e prendevo 800 euro di stipendio,poi mi sono licenziato e ho cambiato il lavoro in ristorante.ero assunto prima di lasciare la pizzeria.ora non mi posso fare il permesso di sog. per qel problema li ...
    vorei avere una picola informatione : 1.posso pagare in qualche maniera i contributi del anno 2011?
    2.comme posso fare?

    grazie in anticipo :)

    RispondiElimina
  64. DIMITRI (prima parte)
    Non ho capito bene il tuo problema ma ti dico (secondo me) come funziona, perchè anch'io ho avuto problemi con il permesso di soggiorno della badante che lavora da mio padre.
    Quando questa signora è venuta da me, aveva un lavoro in nero da una parte e risultava assunta in un altro posto dove invece non lavorava, e si pagava lei i contributi che il sindacato che teneva la busta paga del datore di lavoro (che l'aveva assunta regolarmente senza dargli un lavoro) gli passava.
    Ripeto.
    Lavorava in nero da Tizio.
    Era regolarmente assunta da Caio dal quale non lavorava, e che quindi non pagava nulla.
    Lei si pagava i bollettini dei contributi INPS che Caio gli dava.
    Poi lei si stancò di pagare e arrivò da me in quell'Ottobre con due trimestri non pagati.
    A Dicempre di quell'anno, doveva rinnovare il permesso di soggiorno ma gli mancavano altri documenti e tutto venne spostato a Gennaio.
    La portai io al SUI quando seppi di tutti i problemi (Sportello unico immigrazione della prefettura). Seppi allora che l'INPS aveva mandato alla Polizia un'informativa che non erano stati pagati due trimestri e del terzo non si sapeva nulla nonostante risultasse occupata da altra persona.
    Io avevo pagato regolarmente i contributi del primo trimestre di lavoro ma l'Inps mediamente lo sa dai 15 ai 30 giorni dopo. Ci fissarono un terzo appuntamento di li a 15 giorni perchè si capiva che le cose erano in regola ma mancava la conferma dall'INPS. A peggiorare le cose c'era che la dipendente di mio padre non aveva confermato in comune la sua residenza (ogni rinnovo sai che occorre fare tutto di nuovo, tessera sanitaria, residenza, e documenti vari come la lettera del datore di lavoro, busta paga ecc. ecc.). quindi cominciammo col sistemare la residenza. Non occorre che sia confermata dal comune, basta che ci sia la richiesta al comune di mandare il vigile a controllare.
    Poi andammo all'Inps a chiedere l'estratto conto della sua posizione assicurativa e li ci dissero quello che sapevamo e che cioè mancavano gli ultimi due trimestri e del terzo non si sapeva nulla anche se risultava dipendente di mio padre. Con la ricevuta in mano del mio pagamento sistemarono il nuovo versamento e con quello tornammo al SUI dopo 15 giorni e tutto fu sistemato all'istante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DIMITRI (seconda parte)
      QUINDI.
      1) l'Inps se ne frega se tu non hai i contributi versati e si muove solo se TU denunci il tuo datore di lavoro di non averteli pagati. Solo in quel caso l'Inps può pensare se valga la pena di mandare un suo ispettore, ma per quel che ho capito per cosette del genere nemmeno si muove, e spera che sia il lavoratore a convincere (da solo) il suo datore di lavoro a pagare.
      Al SUI non gliene frega nulla se tu non hai dei contributi versati, per loro, per tutti, sono problemi tuoi, anche loro sperano che tu convinca il tuo datore di lavoro a pagare e quindi a regolarizzarti.
      Al SUI invece interessa che tu abbia un lavoro al momento del rinnovo del permesso. Se c'è lavoro non ti rimandano in Moldavia.
      Secondo me ma tu vai a chiedere e informati bene magari con l'aiuto di un'italiano che abbia voglia d'incazzarsi con altri italiani.
      Io penso che se non interessa a loro (SUI e INPA) perchè dovrebbe interessare a te?
      Quindi fatti fare una nuova lettera di assunzione, in un posto diverso da quello dove ti mancano i contributi per il 2011 QUELLI DIMENTICATELI (ma ti dico di non credermi e di informarti tu personalmente se ti dico le cose giuste, perchè se ti rimandano in Moldavia non dovrai prendertela con quelli che stanno su internet e ti danno risposte mentre bevono un caffè o pensano alle loro ferie, TU PENSA A TE STESSO). Vai a lavorare in un'altra pizzeria o in un altro ristorante.
      Lascia perdere i mesi passati. Vai al SUI con una lettera di assunzione nuova, e una lettera di licenziamento in tronco firmata da te del vecchio posto di lavoro dove scrivi che te ne vai per mancato pagamento dello stipendio.
      Ormai Luglio è andato, quindi o il tuo nuovo datore di lavoro paga una sanzione per il ritardato pagamento (ma dovrebbe esserci già una lettera di assunzione arrivata al SUI, oppure aspetta e ti paga i mesi che ci sono da qui in avanti dall'assunzione ad Agosto entro il 10 di Settembre.
      Poi se ti fa fammi sapere come va a finire.
      I sindacati che ci saranno anche dalle tue parti potranno aiutarti, ormai stanno tutti in piedi a vertenze.
      Non fidarti mai delle parole di nessuno, prendi quello che ti dicono e vai a controllare che sia vero, non perchè qui o nel mondo tutti se ne freghino, ma devi essere sempre tu stesso a preoccuparti di te.

      Elimina
    2. DIMITRI,
      giusto per essere precisi, non è che al SUI e all'INPS non interessi nulla di te ma se dovessero muoversi per semplici sentito dire dovrebbe esserci un ispettore per ogni straniero che c'è in italia e per ogni italiano che lavora. La realtà e che il versamento INPS è l'unica cosa che dice che tu hai un lavoro (o almeno dovresti averlo) e se non c'è versamento chi ci perde sei solo tu.
      Ognuno fa la sua parte senza regalare niente a nessuno.

      Elimina
  65. Qui si impara che per tutto c'è una scappatoia.

    RispondiElimina
  66. La scappatoia c'è sempre e solo per gli stranieri. Prova a sgarrare tu italiano in Italia, ti vengono a prendere e ti mettono in carcere.

    RispondiElimina
  67. se le badanti pagassero le tasse l'assistito non avrebbe la necessità di pagare l'IMU

    RispondiElimina
  68. by dimitri.grazie ragazi(e)ho preso un avocato di pace :) ora li fanno un c*** comme un sechio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora è un c*** piccolo, dovevi prendere un avvocato di guerra.

      Elimina
    2. furbo tu,
      un italiano che mette gli stranieri contro gli italiani che gli danno un lavoro.
      Complimenti. Posto intelligente questo.

      Elimina
  69. se questo sia un posto intelligente non lo so, ma certamente so che io pago i contributi INPS della badante che lavora da mio padre e pago correttamente le ferie e le ore che fa. E' furbo chi non paga tasse e contributi e costringe tutti gli altri a pagare un po' di quello che lui da furbo non paga.
    Chi fa il furbo non lo fa solo contro lo stato ma lo fa anche contro di me e tutti quelli che pagano.

    RispondiElimina
  70. che senso ha questo posto che si propone da tramite tra badanti e famiglie se poi da ragione sempre alle badanti. La ragione si può vedere da diversi punti di vista

    RispondiElimina
  71. siamo tutti anonimi in questo blog. Secondo me tante badanti si spacciano per datori di lavoro e datori di lavoro si passano per badanti per sapere come funziona

    RispondiElimina
  72. il calcolo della tassa sul tfr non è mai facile e di solito il fisco entro 5 anni manda poi una cartella che recupera altri denari.

    RispondiElimina
  73. salve, io sul Cud ho netto corrisposto 13856 e ho due figli e marito a carico mio più le spese mediche in valore di 935euro e non lo so quanto devo pagare, grazie se mi potete aiutare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una cosa è sicura era meglio pagare entro il 9 luglio, dopo avevi ancora un mese per pagare con una maggiorazione dello 0,4% sul dovuto ma se aspetti ancora un pò gli interessi aumenteranno notevolmente.
      Ti conviene andare da un sindacato, loro hanno un ufficio CAF per farti fare una denuncia da loro ti compilano il modello Unico e il modello F24 per pagare. Ci sarà anche una piccola tassa comunale da pagare, poi dipende se hai già pagato o è la prima volta che lavori. Per tuo marito e per i figli dovresti avere dei contributi ma così non è facile fare una denuncia. Se sei sicura però delle cifre che hai puii scaricare il modello unico dal sito dell'agenzia delle entrate

      Elimina
  74. salve, io sul Cud ho netto corrisposto 13856 e ho due figli e marito a carico mio più le spese mediche in valore di 935euro e non lo so quanto devo pagare, grazie se mi potete aiutare

    RispondiElimina
  75. preparati a pagare non meno di 1200 Euro. Le tasse qui sono care
    prova a leggere qui

    http://colfbadanti.blogspot.it/2012/07/ultimo-giorno-per-pagare-lirpef.html
    copia e incolla l'indirizzo.

    RispondiElimina
  76. grazie tanto per la vostra risposta siete stato molto gentile, sta mattina sono stata per sentire quanto mi viene da pagare,sorpresa e stata che devo dare 1900euro, sono rimasta senza parole

    RispondiElimina
  77. è il problema di tutti quelli che fanno un lavoro autonomo o un lavoro dove bisogna dare il modello UNICO, di certo avrai degli anticipi da pagare sul lavoro che farai entro la fine di questo anno. Guarda bene e vedrai che una parte è fatta di tasse dovute per il 2011 e una parte di tasse sul 2012 che dovresti pagare nel 2013.
    Non sono soldi persi te li fanno solo pagare in anticipo come a tutti quelli che non hanno un lavoro fisso in fabbrica.

    RispondiElimina
  78. ma badanti non ha redditu, niente auto, casa orlogi, niente solo lavoro eb basta

    RispondiElimina
  79. ma tu sei pagata o lo fai gratis?
    Se sei pagata e prendi più di 8000 Euro l'anno. sei soggetta a tassazione (cioè dovresti pagare le tasse per essere a posto con la legge italiana)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona sera a tutti .... Mariolino, è vero che dobbiamo pagare le tasse come qualsiasi cittadino .... pagare, ma non abbiamo i diritti come tutti italiani.da 3 anni ho lottano per ottenere un prestito bancario, ma sono rifiutato perché sono badante straniere. Perché ho pagato le tasse per 5 anni, ma non ho ricevuto mai alcuna visita medica, sono chiusa in casa 24 ore di 24 .... sono madre single con due bambini, quale vivono in paese di origine,ma non ho ricevuto
      mai spese,per nucleo familiare perche non anno il codice fiscale,poi come posso fare i documenti,quando,io lavoro senza giorni liberi?si...in 5 ani non uzufruito neanche cassa integrazione...ho pagato tasse,tasse..

      Elimina
  80. Rodi,
    non sono né un poliziotto né un funzionario dell'agenzia delle entrate (uno delle tasse) e nemmeno uno strenuo moralista.
    Ognuno fa come crede e come gli suggerisce la propria coscienza, valutando poi i pro e i contro ed eventualmente pagandone poi le colpe.
    Le regole di stato sono una cosa, le regole che ognuno di noi si da sono altre. Non è detto che io personalmente, concordi con tutte le leggi e magari penso che tante siano inique. Non ci sono regole o leggi giuste per tutti.
    Fin qui è una questione fra lo stato (l'insieme della maggioranza dei cittadini e quindi di tutti i cittadini) e il singolo individuo, che per nascita o per lavoro decide di vivere in quel posto con quelle regole.

    Lavoro, o rapporto di lavoro, fra due persone dove uno offre il suo lavoro e l'altro beneficia di questo lavoro e di conseguenza con un accordo (fra le due parti) decide di pagarlo una certa quantità di denaro. Quando le due parti accettano l'accordo uno diventa dipendente dell'altro.
    Ci sono sindacati e regole che tutelano entrambe le parti (datore di lavoro e lavoratore) perchè non si scenda oltre limiti che diventerebbero per esempio schiavitù oppure sfruttamento.

    Ci sono poi accordi o regole private che ogni individuo sceglie di darsi per guadagnare o per ampliare la propria attività.

    E' bene non confondere tutte le cose mettendole tutte nella stessa pentola.

    Lo stato ha delle leggi che andrebbero rispettate per non imbrogliare tutti gli altri cittadini che invece le rispettano.

    Chi accetta un lavoro in nero, non in regola e accetta di vivere in schiavitù non può poi lamentarsi con gli altri.

    Credo che fare bene la badante sia un lavoro molto richiesto: intendo fare BENE quel lavoro.

    Ora lei può spiegarmi perchè io ho assunto una badante a 54 ore ma fa solo 4 giorni di lavoro da convivente e poi se ne va a casa sua, fa le ferie, prende il contributo per vitto e alloggio quando è a casa, resta a casa i giorni festivi per l'Italia o li converte in giorni festivi, tali nel suo paese di origine?
    Mi dice perchè lei fa sette giorni su sette di lavoro da 5 anni?

    evidentemente esistono posti di lavoro e altri posti di lavoro.

    Se io vado a chiedere un prestito non mi chiedono se sono straniero o meno ma mi dicono cosa posso dare in garanzia.
    Se uno straniero ha una casa e un italiano non ce l'ha il prestito stia certa che lo faranno solo allo straniero. il denaro non puzza e non ha colore, soprattutto non è razzista.

    Non se la prenda col mondo, mi faccia una domanda alla volta, possibilmente non generica. Casi reali, e magari riuscirò a dirle cosa fare (secondo me).

    RispondiElimina
  81. Datori de lavoro fa schiavi sua badanti e no da ferie e no ristect contratto. Fai scrive suoi badanti e fa dire lei cosa pensa de italiani no dici per lei cosa

    RispondiElimina
  82. Conosco solo badanti che fanno schiavi i loro datori di lavoro, certe volte se li sposano mentre respirano ancora un po' e lasciano tutti gli eredi con un pugno di mosche in mano.

    RispondiElimina
  83. Rispondo ad:
    Anonimo 23 settembre 2012 17:07

    La badante che lavora da me, ha un suo computer e un suo blog personale sul quale scrive di tutt'altre cose. Se vuole può rispondere da li. Il computer è un portatile piccolo senza troppe pretese ma messo a disposizione e regalato da portarsi dove vuole. Ha avuto un telefonino e schede telefoniche gratuite.
    Per me, tu e lei potreste anche essere la stessa persona ma non cambierebbe nulla. Lei, tu, altri/e, potete generalizzare e pensare quello che volete, di datori di lavoro, italiani, stranieri e del lavoro stesso di badante. Io so di essere in coscienza più che a posto. Sono partito con lei col contratto base nonostante lei si fosse proposta di lavorare per 50 Euro meno al mese. Vado a prenderla e la porto a casa tutte le volte. Ho pagato sempre tutto (molti vantaggi) e oggi prende più del minimo del contratto base senza mai aver chiesto nulla.
    Poi se ad una persona non conviene o non piace, può sempre cercarsi un altro datore di lavoro, un altro tipo di lavoro, magari in una città che offra più divertimenti, più turistica o più industriale di quella dove vive adesso. Io non lego nessuno alla sedia.

    RispondiElimina
  84. ciao....sono una badante che lavora dal 1 di novembre 2011 e queste anno al 1 di novembre vorrei finire il rapporto di lavoro per che non voglio pu lavorare in questo campo..la mia domanda e che a la fine di queste rapporto di lavoro cosa mi viene pagato in senso che la tredicesma e la liquidazione??il mio contrato e con 900 euro nmensili..e quando mi vengono pagati questi soldi..la mia dimissione la voglio fare 15 giorni prima di 1 o 2 di novembre..aspeto una risposta grazie mile

    RispondiElimina
  85. Dopo 1 anno sei tenuta a dare solo una settimana di preavviso. Cioè quando decidi di licenziarti mandi una lettera o consegni al tuo datore di lavoro una lettera che da quel giorno ti licenzi ma farai ancora una settimana di lavoro perchè lui abbia tempo per cercarsi un'altra persona. Quella settimana ti verrà pagata.
    Se tu hai già lavorato lo scorso anno dallo stesso datore di lavoro, dovresti aver preso a Dicembre dello scorso anno due dodicesimi di tredicesima a fine 2011.
    Cioè se il tuo stipendio è 900 euro dovresti aver preso a Dicembre 2011 circa 150 euro di tredicesima sui due mesi che hai lavorato (Novembre e Dicembre 2011).
    Quest'anno invece, finirai per aver fatto 10 mesi circa di lavoro (fino alla fine di Ottobre, quindi, ti spetteranno circa 750 Euro di tredicesima.
    Essere assunte da un anno o un anno e un mese non conta molto.
    Ogni anno fa conto a se. Il TFR il licenziamento invece sarà di un anno intero, perchè è da un anno che tu lavori per lo stesso datore di lavoro.
    Nel TFR (licenziamento) e nella tredicesima vanno comunque aggiunte le quote di vitto e alloggio che sono circa 5 Euro giorno.
    Inoltre ti dovranno essere pagate eventuali festività o ferie non fatte.
    Quando ti saranno pagate, invece non è un termine fisso ma generalmente tutto si conclude nel mese successivo al licenziamento, giusto per dare il tempo al datore di lavoro di fare conti e denunce di fine rapporto.
    Può essere una settimana o 15 giorni dopo aver smesso di lavorare.
    Il giorno del licenziamento sarà difficile ti paghino tutto, anche se non sono conti che impegnano settimane, ma possono essere soldi che la famiglia non aveva in previsione di pagare e che la trovano impreparata.
    Per essere sicura dei conteggi esatti, puoi sempre andare in un sindacato e chiedere che ti controllino "gratis" la busta paga.

    RispondiElimina
  86. non c'è già abbastanza gente che vessa le famiglie?

    RispondiElimina
  87. Salve,mio dattore di lavoro,nn mi paga niente oltre stipendio(diciamo che non se ne frega niente)devo avere la paura che un giorno quando vado all'inps,mi facciano trovare una bella cifra da pagare?Se lui non mi paga ne tredicesima,ne ferie,perche dovrei pagare tutti quelli soldi solamente io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Inps non ti chiederà mai nulla. Tu puoi andare al'Inps ha chiedere se lui paga e se hai prove che lavori da lui,sei in regola o meno, L'Inps manderà un ispettore a verificare e se sarà in debito pagherà il tuo datore di lavoro arretrati e multa .

      Elimina
  88. Cosa centra L'INPS?
    LI VAI A CONTROLLARE SE TI VERSA I CONTRIBUTI.
    Poi vai dai sindacati e racconti il tuo problema. Gli faranno una vertenza e prenderai i tuoi soldi.
    Probabilmente perderai quel lavoro, ma forse è meglio così .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la risposta...:-)

      Elimina
  89. buongiorno,mi permetto a fare una domanda,mi chiamo marilena e sono rumena.sto lavorando come badante con una cooperativa di modena(medical association)con un contratto di libera professionista.la mie domande sono:1)posso lavorare come libera professionista se dipendo da loro?
    2)loro mi hanno detto che pagano tutto loro e mi danno 800 netti,e possibile?
    3)mi devono fare la busta paga??
    grazie e cordiali saluti




























    .

    RispondiElimina
  90. Qualcosa non quadra. Non è chiaro il tuo rapporto con la cooperativa. Una cooperativa è comunque una società e quindi i soci sono soci e dipendenti.
    I casi sono due o sei dipendente o sei socia o potresti essere tutte e due le cose. Tu partecipi alle riunioni della cooperativa, partecipi ai programmi di sviluppo della cooperativa?
    tutto dipende dallo statuto della cooperativa cioè dal foglio che la cooperativa ha depositato quando dsi è formata. Una copia di quel foglio dovresti averla anche tu.
    Tu non dipendi da loro ma sei loro anche se ognuno all'interno della cooperativa ha un suo ruolo organizzativo.
    Se la busta paga te la fanno loro ti pagheranno immagino anche i contributi e le tasse.
    se sei tu a fargli fattura come libera professionista tu non sei in una cooperativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la sua risposta......allora mi spiego meglio....loro mi hanno fatto un contratto di libera professionista con la partita iva oppure codice fiscale,pero comunque dipendo da loro perche mi hanno messo tanti vincoli(non mi pagano se mi ammalo,non ho 13 ma,ho solo 2 settimane di ferie in 1 anno che mi lo pagano loro....).poi mi hanno assicurato 800 euro netti.....la mia paura e che loro non mi pagheranno niente,e da quelli 800 euro devo pagare le tasse come libera professionista....grazie e cordiali saluti

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. le società cooperative sono fatte di soci e si tassa solo l'utile a fine anno. L'utile è spesso indivisibile e diventa fondo di garanzia per le spese che potrebbero presentarsi.
      Se tu sei anche socia della cooperativa non paghi individualmente ma paga la coopertiva ma a questo punto mi chiedo non è meglio fare tutto da sole?
      un contratto a 54 ore settimanali di convivenza vale 950 euro, c'è tredicesima, contributi, 26 giorni di ferie.
      C'è alla fine del rapporto di lavoro il TFR che in pratica paga tutte le tasse dovute.

      Elimina
    4. Le società cooperative hanno un senso quando i Soci tutti i Soci sono:
      soci, imprenditori e lavoratori.
      Quando la coperativa è così ha senso ed è una vera cooperativa.
      Quando invece ci sono tre persone (perchè tre è il numero minimo per fare una cooperativa) che fanno una cooperativa e assumono dipendenti "liberi professionisti".
      Queste non sono vere cooperative, chi entra praticamente non è socio non è imprenditore ma ubbidisce ad un titolare.
      la cooperativa che descrivi, senza copertura assicurativa senza malattia, senza festività, senza tredicesima favorisce solo i "titolari" della cooperativa ma sfrutta i lavoratori dipendenti.
      Tu senza tutte queste cose ti preoccupi di non pagare le tasse?
      Questo lavoro serve proprio a sfruttare le persone. Con tutta la gente che cerca badanti discrete tu vai a finire in una cooperativa? Ma allora fai tu una cooperativa con altre due tue amiche e ci guadagnerete voi e farete le ferie a turno.

      Elimina
    5. Aggiungo con quello che ti danno prendi 9.600,00 Euro anno per 12 mesi di lavoro (meno due settimane di ferie).
      Se vai a fare la badante a fronte di 11 mesi di lavoro (un mese di ferie e cioè 26 giorni conteggiando anche i Sabato). Feste infrasettimanali religiose e civili. Almeno 15 giorni di malattia pagati nei 365 giorni anno. Contributi Inps pagati (quindi una pensione assicurata) e alla fine un mese di stipendio di per ogni anno di lavoro fatto prenderesti circa 13.500 Euro meno le tasse pari a 1500 Euro di tasse.
      Nette 12.000 Euro anno, perchè scegli una cooperativa???

      Elimina
    6. grazie ancora per le risposte......a me veramente non mi piacciono le cooperative oppure l' agenzia interinarie,però per la mia sfortuna ero senza lavoro ho dovuto accettare,perche ho anche figli da mantenere.spero che riesco presto ha trovare un lavoro serio con tutti miei diritti.vi ringrazio ancora per tutti vostri consigli....mi siete stati di grande aiuto.cordiali saluti

      Elimina
    7. io non capisco qui tutti si nascondono per poi fare annunci sui giornali e metterci il numero di telefono. Come si fa a non trovare lavoro con tutta questa fame di badanti serie che c'è in giro'

      Elimina
    8. sig. BRUNO,io veramente non mi sono nascosta....solo ho voluto qualche consiglio per mio lavoro.in zona dove mi trovo non conosco tanti persone.....e poi se non ti conoscono,non ti danno un lavoro......unico mio amico e l'internet.......e come dice il mio compagno sul internet trovi molte fregate....io per sfortuna ho trovato una...spero che trovo un lavoro serio a presto....grazie comunque.

      Elimina
    9. ho assunto una badante leggendo un annuncio su un giornale di inserzione gratuite. Ho cercato prima in un ospizio dove mi hanno detto che lì, quando i vecchi entrano, sono abbandonati a se stessi e alla buona volontà degli inservienti, che però sono sempre tre di turno con 40 persone e non possono "imboccare" tutti. Ho provato alle ACLI, e prima mi hanno chiesto 5 Euro per le informazioni, e poi mi hanno messo in contatto con persone che nemmeno loro conoscevano (in pratica non hanno fatto altro che mettere la mia richiesta sulla loro bacheca interna riservandosi poi di gestire loro i documenti del rapporto di lavoro).
      Ho provato in una RSA ma c'erano solo badanti a ore, nessuno le conosceva e le guardavano con un po' di diffidenza perchè attribuivano a loro i furti che avvenivano, comunque nessuna disposta a fare pulizie e restare presso una famiglia per 24 ore. Prendevano 50 euro a giornata in nero stando in quella struttura e cambiando assistito ogni 15-30 giorni (massimo due mesi), sempre indaffaratissime solo alle ore pasti.
      poi mi hanno indirizzato alla Caritas dove ho trovato un prete ortodosso che mi ha presentato due praticamente ancora bambine rumene e garantiva per quella più piccola (18 anni) mentre l'altra avrebbe iniziato e poi ceduto il posto alla sorella per riprendere gli studi. Siccome il prete era tanto certo della loro "buona volontà" decisi di assumerne una in prova ma d'estate volevano tornare tre mesi in Romania e quindi dovevo rimandare tutto ad Ottobre.
      Con quella del giornale che non conoscevo come tutte le altre mi trovo abbastanza bene e lavora da mia madre da due anni.
      una badante che cerca lavoro e una famiglia che cerca una badante dovrebbero almeno indicare "Anonimo/a di Milano" tanto per vedere se internet possa fornire o meno possibilità.
      In internet ci sono poi le persone che ci sono anche nella vita reale.
      I furbi ci sono in internet come ci sono dietro gli annunci a pagamento, gratuiti, o incontrati alla Caritas

      Elimina
  91. questo sistema di lasciare tutto questo spazio libero per evidenziarsi, è il metodo straniero per non fare la fila e passare davanti a tutti sgomitando.

    RispondiElimina
  92. badante paga tassi ma se datori de lavoro no paga INPS a chi ariva multa e chi ce perdi de questa situassione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai all'IINPS, chiedi l'ESTRATTO CONTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI VERSATI per te e se ne mancano a parte gli ultimi due mesi (solitamente sono in aggiornamento) denunci il tuo datore di lavoro. TU PERDI IL LAVORO (solitamente queste cose si fanno quando si cambia lavoro) ma il tuo datore di lavoro paga arretrati multa e finisce in galera.

      Elimina
  93. Bravi insegnamo alle badanti come denunciarci. Così poi comanderanno loro in casa nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si tratta di pagare le tasse. Io le pago e pago l'Inps allora io sono fesso. Ben fa chi spiega come scoprire gli evasori.

      Elimina
  94. non credo che si parla come insegnare le badante denunciare,e chiedere i suoi diritti.....secondo me anche essere una badante e un mestiere che non l'ho vogliono fare tutti.....e poi anche se siamo straniere paghiamo come tutti gli altri le tasse,per ciò vogliamo essere mese in regola per avere i nostri diritti.e poi non credo che una persona denuncia un altra se e tutto in regola....grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signora Lena qui si tratta di essere equi e le badanti prendono il giusto ma poi tirano in ballo tutte le scuse per non cucinare e pulire. Vogliono solo accompagnare ai giardinetti i vecchi e basta.

      Elimina
    2. se e cosi avete ragione.....e mi scuso se ho giudicato male la sua oppinione.....io ho parlato come badante.....che desidera essere messa in regola con tutti suoi diritti.grazie e cordiali saluti

      Elimina
    3. Ci sono famiglie povere che fanno tutto in regola e ricchi che trattano come schiavi

      Elimina
  95. Io non vorrei lavorare e nonostante faccia un lavoro che è meglio di tanti altri vorrei starmene a casa mia tranquillo.
    Sono uomo e vedo che ci sono anche tanti badanti uomini.
    Sto pensando di andare a fare il badante perchè prendo 980 euro al mese con una società interinale da 4 mesi ma comincio a pensare di andarne a prendere 1200 come badante sempre al calduccio l'inverno e fresco d'estate. Niente spese per raggiungere il posto di lavoro che mi costa oltre 200 euro al mese più tre euro di contributo mensa al giorno e sono altri cento Euro se vado a prendere il caffè.
    E' vero che 980 euro sono netti perchè il mio datore di lavoro mi paga le tasse ma è anche vero che vitto e spese viaggio per me valgono 3500 euro anno.

    RispondiElimina
  96. Non mi dica. Vado a prendere la badate davanti a casa sua e la riporto lì a fine lavoro (14 chilometri al giorno). Sono 5000 chilometri all'anno. 500euro di benzina e poi si lamenta perché i soldi non sono netti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non vi capisco veramente......sarò io che sono un pò ignorante....lei devi andare a prendere la badante per venire al lavoro??in quella zona dove abitate non ci sono gli autobus??allora chi gli vizia siete voi..........

      Elimina
  97. il fatto è che quando una trova una badante che va bene la vizia all'infinito e i regalini e le mance non mancano mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ben per loro.....sono fortunate....

      Elimina
    2. credo che tante famiglie siano in queste condizioni.
      Badanti ce ne sono tantissime ma brave e che si sacrificano per un periodo della loro vita penso ce ne siano poche.
      Quando una famiglia ne trova una la badante diventa inevitabilmente dipendente ma anche un po' parte della famiglia e per tenerla stretta la si agevola più che si può. Ci si da una mano e il contratto viene sempre lasciato un po' da parte e si da sempre di più.

      Elimina
    3. dimenticavo,
      non è un fatto di fortuna è un fatto di sudore e di fatica.

      Elimina
    4. infatti.....io parlavo della fortuna.....perche io ho dato tutto in lavoro,pazienza,sacrificio,sudore e la fatica........e alla fine ho ricevuto solo cosa era scritto in contratto...niente di piu.......per questa ho detto,che sono anche fortunate le donne che trovano le famiglie che apprezzano loro lavoro.

      Elimina
  98. Lena,
    non basta lavorare bene. Occorre anche un po' di fortuna. Occorre ogni tanto saper sorridere anche quando va male. Le famiglie non sono tutte uguali e la testa delle persone non sempre apprezza, non sempre ripaga e non sempre è onesta.
    La badante che lavora da me non è come vorrei, ma mia madre è felice con lei. Le cose non sono sempre in ordine ma mia madre con lei sorride e io non posso far a meno di fargli ogni tanto qualche regalino. Delle volte gli do una mancia o delle cose da portare a casa o una mancia personale.
    Tutti a casa le dicono che lei è fortunata ma io so che è lei che delle volte soffre a stare lontano dalla sua famiglia e spesso mi capita di darle qualche giorno di libertà in più ... diciamo mezza giornata ogni tanto ... alla fine magari sono 10 giorni in ferie di più all'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si questa e vero...non sono tutte le persone uguali....e io quando ho detto che importante anche avere della fortuna......non ho sbagliato.per il momento non mi lamento , perche il mio lavoro e buono,e anche i figli sono molto bravi e socievoli.lai mia paura e che non mi pagheranno i contributi l'agenzia con quale lavoro.....e se succede vuol dire che ho veramente la sfiga.....

      Elimina
    2. no vuol dire che l'agenzia non è interinale ma una cooperativa e quelli non li pagano.

      Elimina
  99. @Anima gemella........ho letto il vostro comento,anche io sono badante,lavoro in una famiglia da 3 anni.Mi trovo bene ,mi trattano bene pero a volte mi manca da morire mio paese e mia famiglia.Sono andata da casa perche mio marito e malato ,abbiamo un figlio che sta dalla mia suocera e io sono quella che deve tirare avanti tutta la famiglia.Vi ringrazio io,in nome della vostra badante ,per il vostro appogio e la vostra attenzione!Forse lei,poverina ,non riesce ad accontentarvi del tutto,pero nel suo cuore e unna buona persona,e se la vostra madre soride siate contenta!!!E quando sarete anziana ,vi auguro una badante che vi possa far sorridere!Miei rispetti ,cara signora!!!UNA BADANTE RUMENA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito di badanti che fanno quello che vogliono e di famiglie che fanno come vogliono e non mettono in regola.
      Si trstta di collaborare. Il disagio è sia di chi deve fare la badante per guadagnare soldi "semplici" e di chi ha un non autosufficiente in famiglia.
      Il lavoro di badante non è per sempre ma da la possibilità di portare a casa 12000 euro all'anno netti. Non sono molti ma anche tanti altri lavori non sono pagati meglio.

      Elimina
    2. non tutti i rumeni sono ladri non tutti gli italiani sono santi o poliziotti

      Elimina
  100. no giusto tuti i lavoratori paga tase padrone ma noi familia si ritira no giusto

    RispondiElimina
  101. nella tredicesima di una convivente il datore di lavoro non trattiene nulla?

    RispondiElimina
  102. il datore di lavoro non trattiene nulla anzi deve corrispondere in più i pasti non consumati che fanno comunque parte di bonus che concorrono sia allo stipendio sia alla formazione del TFR quando la badante sarà o si licenzierà.

    RispondiElimina
  103. le tasse sono un bel problema, non si possono pagare ogni tanto o come si vuole e ci sono regole scritte e i controlli fiscali sono sempre più forti

    RispondiElimina
  104. tutti paghiamo le tasse, soprattutto gli italiani

    RispondiElimina
  105. le tasse le paghiamo solo noi. Vi immaginate se dovessero pagare il canone tutte quelle parabole che per altro guardano telenovelas brasiliane o russe?

    RispondiElimina
  106. Lì non ci vanno i carabinieri che sono un corpo militare figurati se in quegli agglomerati (dove si spaccia e via dicendo) ci vanno i funzionari RAI.
    Gli stranieri hanno gli stessi diritti che abbiamo noi, salvo quello di "NO capire" e passare davanti in tutte le file o rigarti l'auto se non compri da loro i portafortuna, però i doveri li abbiamo solo noi. tanto loro sono peggio degli introvabili Euronova cambiano nome, casa, città, senza comunicare nulla come dobbiamo fare noi e se noi si va all'ospedale senza tessera sanitaria paghiamo mentre se vanno loro c'è privacy e si cura senza chiedere nulla.

    RispondiElimina
  107. a fine ano nessuno ti dica quscosa e ti dicono di prenda tredicesema a per darla alo stato ma alora che mese in più da spensare è?

    RispondiElimina
  108. Lavoro come badante .Il mio contratto per l'ano 2012 inizia in 02.aprile ,totale compenso lordo ( cf. modello CUD) ,e di 6775 Euro.Per favore quanto devo pagare ? Grazie

    RispondiElimina
  109. la franchigia è 8000 Euro su 12 mesi, quindi su 9 mesi la franchigia (soldi che lo stato ti abbuona) si riduce di tre quarti cioè 9 mesi lavorati diviso 12 mesi dell'anno danno come risultato 0.75 che moltiplicati per il massimo dello sconto (8000) danno 6000 cioè te quarti di 8000.
    La tassa da pagare sarà su 775 Euro ... quindi circa 200 euro di tasse ma ti conviene andare ad un CAF perchè ci sono sempre delle piccole imposte comunali da pagare e la cifra salirà di 50 euro o poco più, poi dovrai pagare quasi la stessa cifra per l'snno prossimo come anticipo e quindi da pagare per questo anno passato e questo che è appena iniziato pagherai circa 500 euro dei quali 250 circa ti serviranno per pagare le tasse del prossimo anno.

    RispondiElimina
  110. La ringrazio tanto !

    RispondiElimina
  111. in pratica paghi 250 per l'anno scorso e 250 per le presunte tasse di questo anno (da pagare l'anno prossimo9 ma se poi questo anno guadagnerai di più, i 250 in più che paghi quest'anno saranno solo un acconto sulle tasse di questo anno da pagare il prossimo anno.
    poi puoi pagare anche a rate queste tasse, ma a novembre avrai pagato anche quasi tutto quello che hai guadagnato questo anno.

    RispondiElimina
  112. Salve
    Sono un ragazzo disabile che ha assunto la madre come badante:
    La retribuzione lorda è di 937,38 €
    Di tasse dovrei venire a pagare se ho ben capito:
    937 X 13= 12.181 € - 8000= 4181
    il 27 di 4181 sono= 1128
    Considerando che prima io ( come ragazzo disabile ) e mia madre eravamo sotto a mio padre, adesso che sono sotto a mia madre solo, quando verrà a pagare mia madre?
    E' vero che la detrazione per figlio disabile è di 1400 € ?
    Se non ho sbagliato, mia madre con questi conti non dovrebbe pagare niente, dico bene ?
    Il commercialista ci ha detto ad esempio solo che bisogna dichiarare che a mio padre non spetta più la mia detrazione INPS.......senza specificare altro.

    RispondiElimina
  113. la detrazione aspetta a te se hai un'irpef oltre zero euro sei tu che assumi e quindi a fronte di una spesa puoi detrarre i contributi inps e una parte della paga ch e "spendi per dare a tua madre. Tu prendi una pensione immagino altrimenti il fisco si chiederebbe come fai a pagare tua madre.
    Perchè tua madre si fa assumere da te? per avere una pensione?
    Perchè il tuo è un pò un caso anomalo, normalmente una madre aiuta il figlio per dovere di concorso in sussistenza. Non dovrebbe farsi assumere perche pagherebbe i suoi contriburti e le tasse con la speranza poi di arrivare alla pensione. Non vedo il vantaggio.
    cioè tua madre ti mantiene e tu la assumi è una posizione incasinata infatti il commercialista vi ha detto solo quello che è certo.
    Non puoi avere uno a carico tuo e poi anche esserne dipendente altrimenti chi è a carico veramente<???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque, loro dicono che ci sono anche altri casi, non è così anomalo, anche se non capita spesso.
      Capisco che io avendo zero reddito, se non l'invalidità e l'accompagnamento, non posso scaricare.....ma se mia madre ha un figlio disabile, di conseguenza non può ottenere la detrazione per figlio disabile a carico?

      Elimina
  114. La cosa non è chiara ma comincia a delinearsi.
    Tu non hai un reddito zero ma un reddito Inps. L'invalidità da origine a una pensione e quindi ad un reddito che genera un Cud , in quel reddito non è compreso l"accompagnamento perché non é soggetto a tassazione.
    Se hai un Cud non sei più a carico di tua mamma ma a carico Inps e quindi della collettività. Semmai dovrebbe essere la collettività a chiedere una detassazione del proprio reddito perché contribuisce a sostenersi. A questo punto prendi il tuo Cud e guardi nella casella Irpef se hai scritto la parola ZERO o se c'è una cifra. Se è c'è una cifra a quella puoi togliere le spese nei limiti di legge che tu datore di lavoro sostiene per stipendiale la tua dipendente che in questo caso è tua madre.
    Tu capisci che non é possibile essere a carico di chi tu paghi, non sta in piedi tua madre non può mantenere te per esserne mantenuta con la paga che gli dai. Tua madre può solo detrarre spese mediche e la franchigia di 8000 euro.
    Aggiungo, sostenere la tesi che siete nucleo famigliare unico poi peggiora la situazione perché tu prendi uno stipendio Inps e tua madre uno stipendio come badate quindi in famiglia ci sono due redditi e per assurdo potresti essere soggetto a una riduzione della tua pensione di invalidità .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io stavo facendo in questi giorni le pratiche, quelli del caf non hanno fatto una piega a farmi l'assunzione.
      Ora sto aspettando la comunicazione INPS, per vedere se accettano la domanda.
      Cosa faccio, vado a chiudere il rapporto di lavoro ?
      Sono ancora in tempo ?
      Vado all'INPS?
      Ho visto inoltre che il nuovo reddito di mia madre, farebbe salire l'ISEE, rischiando di sforare il limite per l'assegno di cura.
      Azzo HELP

      Elimina
    2. Aggiungo altri dati, io e mia madre eravamo e siamo fiscalmente a carico di mio padre. Quando ho comunicato alla commercialista, il fatto mi ha detto che bisogna comunicare all'INPS il fatto che non sarò più a carico di mio padre, e quindi che non avrà più diritto alla tassazione per figlio disabile a carico ( aumentata mi sembra a 1.400€ dal governo monti mediante legge stabilità )
      ----
      a parte 3.000€ di contributi annui, da versare all'inps e i 1300 € +140 € per i redditi di mia madre ( come badante ) verrei a pagare 4.500 €

      quello che mi preoccupa è che poi tali redditi andrebbero a far salire l'isee di 11.000 € con soldi che non percepisco ma per il fisco si. !!!

      poi altre cose ?
      Mia madre ha 13 anni e mezzo di contributi, pagando i volontari gli avevano richiesto un acconto di 25.000 € e poi gli altri da versare ogni 3 mesi,
      cosi abbiamo visto che un nostro amico ha assunto la sua nuova compagna polacca, come badante e l'ha fatta andare in pensione in tal modo, pagando per tot anni questi contributi.

      ma ora mi dite che oltre rischiare l'assegno di cura potrei perdere anche l'invalidità legata che è comunque legata al reddito , ora vorrei vedere come è possibile, non avendo entrate a parte invalidità e accompagnamento.

      Elimina
    3. è un casino, era meglio che tu facessi assumere tua madre dal tuo amico che ha una compagna polacca. Lo stato non è bischero e si attrezza per non essere fregato.
      La commercialista ha ben detto, tu non sei più a carico di tuo padre men che meno di tua madre. Se non sei più a carico di tuo padre è perchè prendi una pensione sufficiente per mantenerti da solo (non parlo di accompagnamento ma di pensione che già da sola dovrebbe essere in grado di sostenerti). Il reddito in casa tua diventa il tuo, quello di tuo padre e quello di tua madre.
      Questo è il problema di tanti che non riescono a far capire ai comuni che la badante straniera che hanno con residenza in casa loro, ha una sua famiglia e se non ce l'ha non ha legami con chi e per chi lavora e quindi anche se fosse da sola farebbe nucleo famigliare in unica persona, altrimenti tutti gli anziani che hanno una pensioncina e pagano una badante avrebbero il loro reddito da pensione più quello della badante che ha residenza in casa loro ma che ovviamente i soldi per se.
      Questo modo di assumere va bene solo per un genitore o un figlio quando però il genitore o il figlio che lo assistono stanno in due nuclei famigliari diversi. Mi spiego. Il genitore anziano abita in "B" e il figlio abita in "A" magari sposato e comunque fa famiglia a se. Allora tutto funziona. Stessa cosa vale per figlio disabile che abita in "A" magari con il padre e lo segue la madre che abita in "B" e fa famiglia a se stante. Altrimente è un giro inutile di soldi che accresce solo il reddito. Tu pensa che se tu dessi per esempio lezioni di russo a tua madre e lei ti pagasse 12.000 euro l'anno per questo il vostro reddito famigliare aumenterebbe di 12000 euro solo girando le carte senza accedere a nessuna esenzione e pur continuando a muovere solo i soldi che l'inps ti da per sostenerti, inoltre siccome dando lezioni di fatto tu avresti un lavoro, non avresti più diritto alla pensione.
      Il legislatore non lascia nulla al caso e tassa tutti i movimenti di denaro.
      in questo modo pagheresti di più che pagando dei contributi volontari. Altrimenti tutti quelli che hanno un anziano in casa farebbero così e tutti prenderebbero la pensione pagando ben poco.

      Elimina
    4. nessuno si chiede perchè gli artigiani (("a volte")) se ne facciano un baffo della pensione e fanno di tutto per non fatturare?
      Nessuno si chiede perchè lo stato cerchi di far fare tutte le transazioni in denaro tracciabile (assegni bonifici ecc. ) senza mai ricorrere al contante?
      Ovvio, un movimento tracciato è soggetto a IVA e a tasse il nero no.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. La tua perplessità:

      Guarda, io stavo facendo in questi giorni le pratiche, quelli del caf non hanno fatto una piega a farmi l'assunzione.
      Ora sto aspettando la comunicazione INPS, per vedere se accettano la domanda.
      Cosa faccio, vado a chiudere il rapporto di lavoro ?
      Sono ancora in tempo ?
      Vado all'INPS?
      Ho visto inoltre che il nuovo reddito di mia madre, farebbe salire l'ISEE, rischiando di sforare il limite per l'assegno di cura.
      Azzo HELP
      -------------------------------------------------------------------------------------------------------------

      La mia risposta

      secondo me.
      ma ti invito a chiedere pareri ad altri, magari non all'ufficio "badanti" del CAF ma a quelli che si occupano prima di denuncia dei redditi anche all'interno dello stesso CAF e poi a quelli dello stesso CAF che si occupano delle pratiche della tua pensione. Saranno sicuramente tre persone con competenze diverse che tu dovrai poi valutare.
      Loro se ne fregano della tua situazione famigliare per loro sei un cliente e cercano di venderti la loro prestazione, poi tu vai nei casini e loro ti dicono che non possono sapere e chiedere di tutti tutto.
      se la domanda l'hai appena fatta non hai problemi perchè tua madre si licenzia in tronco e tutto finisce con un giro di pochi euro e questo è il mio consiglio per quel che ho capito della tua situazione.
      Pero ti ripeto prima di prendere una decisione, casrte alla mano vai dalle tre persone che si occupano di tassazione, di badanti, e della tua pensione e redditi ISEE.
      Con un'assunzione di qualche mese non cambia molto e ti salvi.

      Elimina
    7. tu puoi anche dire che tua madre non si è mai presentata al lavoro e quindi tu non la paghi e la licenzi in tronco tu per giustificato motivo. Ci sono documenti da compilare e inviare all'inps per il licenziamento. Nessuno può dire che ci sia mai stato lavoro. tua madre dovrebbe denunciarti asserendo di aver lavorato senza invece ricevere da te paga.
      All'inps guardano le carte mica vanno a cercare di capire cosa è successo loro per far uscire un ispettore a controllare in una fabbrica hanno bisogno di una denuncia del lavoratore. Nessuna denuncia nessun contributo da versare e buste paga da fare.
      leggi qui
      http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5097

      Elimina
    8. Ti ringrazio per la risposta Mariolino.

      Guarda io sono un ragazzo di 35 anni disabile al 100% non deambulante, qui dicono:

      http://www.handylex.org/schede/icpensione.shtml

      Che l'assegno d'invalidità è sottoposto ad un limite di reddito annuo personale del disabile superiore € 16.127,30, vale a dire se il disabile percepisce un reddito superiore, gli viene preso.

      Ora io come redditi ( anche se ai fini fiscali non lo sono ) ho l'accompagnamento e l'invalidità e prendo in tutto ( come altri disabili ) 790 € al mese, poi non ho niente come altri redditi.

      Ora ammesso che quello che verso a mia madre, 937 € al mese vadano a fare reddito mio per il fisco, io comunque non supererei i 12.181 € all'anno ( sempre se ho ben compreso l'esempio che mi hai detto ).

      ---------------------

      Altra questione, ho preso il codice per accedere all'INPS, poi ho visto in internet che dicono sia possibile chiudere il rapporto di lavoro, anche tramite internet accedendo alla propria pratica inps.
      Proprio ieri sono scaduti gli 8 giorni di prova, ma dice che la comunicazione inps deve essere inviata entro 8 giorni.......potrei licenziarla in questo caso?


      Se andassi agli sportelli INPS invece, dite che mi farebbero loro tutte le pratiche?
      Oppure mi conviene rivolgermi ( cosa che stavo già pensando di fare ) seguendo il tuo consiglio,
      direttamente al CAF che mi ha assistito, magari chiedendo consulenza a 3 uffici diversi, come hai detto.

      Elimina
    9. badante assunta o in prova non fa molta differenza. Mi spiego, se tu prendi in prova una persona per tre giorni e poi non ti piace per vari motivi e la licenzi durante il periodo di prova, devi comunque pagargli quella porzione di ferie, di TFR, di contributi per quei giorni. Se tu la assumi dopo il periodo di prova paghi tutte queste cose in proporzione ai giorni che l'hai avuta come dipendente.
      Allora cosa cambia?
      L'unica cosa che cambia è che nel periodo di prova se la badante o la dipendente non piace a te o tu non piaci a lei si può da entrambe le parti risolvere il contratto senza preavviso mentre se il licenziamento succede il giorno dopo il periodo di prova tu sei tenuto a dare alla badante 15 giorni di preavviso e lei in caso si licenzi deve dartene la metà (di giorni di preavviso cioè 7). Questo in caso la badante decida di andarsene per esempio in caso non voglia più stare da te o abbia voglia di cambiare lavoro o famiglia.
      Però esiste il licenziamento per giusta causa, cioè ci sono gli estremi per non poter più proseguire il rapporto di lavoro (furto, maltrattamenti) allora tu datore di lavoro non devi preavviso e licenzi in tronco, da subito tronchi i ponti.
      Dal canto suo poniamo che la badante subisca molestie o maltrattamenti e voglia andarsene subito. In questo caso la badante se ne va subito ma perde una settimana di paga.
      Io mi faccio assistere da un sindacato perchè ho sempre paura di sbagliare un conto o di dimenticarmi una leggina, un emendamento e ovviamente pago questo servizio però mi tolgo tutte le rogne di torno e faccio tutto in regola.
      Licenziare tua madre all'ottavo giorno o al decimo non cambia molto.
      Ho provato anche andare all'Inps e farmi le cose ma si perde un sacco di tempo e poi quelli dei CAF conoscono le persone per mettere a posto le cose in fretta e correttamente.
      Tutte le volte che ho avuto a che farfe con l'Inps ci ho litigato ma mi sono anche trovato nella condizione di bloccare il Caf dei pensionati e chiarire le cose all'Inps. Non so da dove scrivi ma io al Nord non trovo la manna sono casini su casini in tutti i posti dove vado e se ne fregano tutti dai sindacati all'INPS per chiarire una posizione devi sempre fare il giro delle sette chiese ad elemosinare informazioni.
      Se c'è uno che può darti una mano di solito (a me capita così) è a bere il caffè e sta via mezz'ora perchè sta organizzando le ferie.
      Auguri e per come la penso, non tassiamoci con contributi e imposte più di quelle che lo stato già ci martella, con questi giochetti c'è sempre da perderci.

      Elimina
    10. dimenticavo una cosa, se tu paghi a tua madre 12 mila euro anno e non finisce li perchè poi dovresti all'Inps circa 3000 euro all'anno da pagarsi diviso per 4 ogni tre mesi (cioè dovresti pagare all'Inps ogni tre mesi circa 750 euro). se poi prendi una pensione e un accompagnamento a quei 12 devi aggiungere la pensione o l'assegno di invalidità (l'accompagnamento resta sempre escluso da tutti i conteggi ISEE denuncia dei redditi ecc.) Inoltre con quel reddito minimo avrai un CUD a IRPEF zero quindi non riesci a togliere nulla delle spese che tu avresti pagando tua madre o una badante qualsiasi. Tua madre avrebbe eventualmente solo 8mila euro da scalare dal suo reddito e gli eventuali medicinali o visite mediche sue.
      Se il tuo amico ha fatto prendere la pensione alla sua badante si sarà guardato bene da sposarla ufficialmente durante il lavoro prima di averla portata alla pensione.
      Tu hai un reddito troppo basso per poter togliere qualsiasi cifra dall'Irpef che se è Zero non genera un reso dallo stato ma solo un non ulteriore tassa.
      Pensa alla fine dell'anno tua madre si troverebbe a pagare facciamo per far in fretta i conti un 25% di 4mila euro cioè i 12 che prende meno gli 8mila di franchigia.
      Pagherebbe le tasse il prossimo anno e li subito una botta da 2000 euro circa cioè mille di quest'anno più il 99% delle tasse dovute nell'anno che paga quelle di quest'anno. Quindi l'anno prossimo pagherebbe due acconti uno a Giugno e uno a Novembre delle tasse del 2014 cioè cioè il prossimo anno pagherebbe quelle relative ai redditi di questo anno più quelle presunte del 2014-
      Ma io mi chiedo, perchè non vai a giocarteli al videopoker quei soldi? Li perdi lo stesso, ma almeno ti diverti un po', con lo stato t'incazzi e basta.
      poi mi sono dimenticato di tuo padre e del suo reddito che comunque entra in famiglia...

      Elimina
    11. Ciao Mariolino,
      grazie ancora per le risposte,

      --------------------------------
      se poi prendi una pensione e un accompagnamento a quei 12 devi aggiungere la pensione o l'assegno di invalidità (l'accompagnamento resta sempre escluso da tutti i conteggi ISEE denuncia dei redditi ecc.)
      -------------------------------
      Un ultima cosa, non ho capito questa parte del passaggio,
      rischio quindi di sforare i 15.000 € o 16.000 € di reddito annui per continuare ad avere la pensione d'invalidità ? Il mio CUD a IRPEF 0 ( oggi controllo ) salirà o meno ?

      Un altra cosa, come dici te bisogna conoscere le persone giuste, quelli del mio caf quando sono andato, mi hanno detto che per le domande di assumere un parente come badante, hanno un conoscente all'INPS che anziché bloccargliele gliele fa accettare,

      forse è meglio che ricontatti loro e chieda di estinguere il rapporto di lavoro e lascio che facciano tutte le pratiche, al limite mi chiuderanno tutto e spero non avere molte conseguenze onerose.

      Elimina
    12. Mariolino grazie e ancora una cosa.....
      rispondendo ancora a quello che hai scritto prima esattamente questo :
      -------------------

      Inoltre con quel reddito minimo avrai un CUD a IRPEF zero quindi non riesci a togliere nulla delle spese che tu avresti pagando tua madre o una badante qualsiasi. Tua madre avrebbe eventualmente solo 8mila euro da scalare dal suo reddito e gli eventuali medicinali o visite mediche sue
      --------------------------

      Ti dico che la regione emilia romagna prevede un contributo di 160 € mensili a chi assume una badante in regola, se disabile, purché percepisca assegno di cura, e abbia un isee personale non superiore a 16.000 €.
      Sono 1900€ che potrei quindi risparmiare, dall'irpef che pagherebbe mia madre,
      comunque ora il mio problema è capire se in questa nuova mio CUD non sale ( avendo irpef 0 ), lo stesso sito dell'inps dice che l'obbligo di presentare il cud non c'è per chi è invalido e titolare di una pensione, ma io lo faccio lo stesso ogni anno.....anche se dovrebbe essere 0.

      Elimina
    13. con il reddito di tua madre e tuo andrete molto vicini a quei 16 e con 16 tu potresti detrarre i versamenti Inps per la pensione di tua madre cioè quello ZERO sarebbe magari 2000 euro di tassa che tu non pagheresti perchè metteresti in conto i contributi inps per tua madre e una parte del suo stipendio, ma ti posso garantire che il gioco non vale la candela.
      Tutto funzionerebbe se tua madre abitasse da un'altra parte e voi due foste due nuclei famigliari diversi.
      Per quanto riguarda l'INPS che accetta o non accetta assunzione di parenti è un altra leggenda metropolitana, all'Inps interessa solo incassare e accetta tutto rifiuta solo una moglie che vuole fare la badante al marito.
      Quello non si può perchè quando si celebra un matrimonio si dice "vi aiuterete e vi sarete fedeli nella buona e nella cattiva sorte"... unica eccezione un marito invalido al 100% e qualche altra clausola ma non perchè l'Inps ci perda ma perchè sarebbe una vergogna prendersi anche quelli.
      I CAF cercano sempre di dire che conoscono (e le persone che lavorano alle pensioni sono per forza a contatto con i loro corrispondenti INPS) ma non sempre ci vanno d'accordo.
      Il principio è questo l'INPS è lo stato barricato dietro un bancone e hanno già i loro problemi.
      I pensionati che vanno a chiedere sono una rottura e quindi cercano di avere un filtro in mezzo per avere meno persone che vanno da loro. I Caf però sono delle rotture perchè sono pochi ma hanno tante pratiche e per loro è insopportabile.
      Perdete ogni speranza voi che entrate....

      Elimina
    14. quando i soldi non sono molti si va a raschiare sul fondo rischiando di peggiorare le situazioni.
      Quei 1900 euro hanno senso per far emergere il nero.
      Cioè è messo li per invogliare la gente ad assumere regolarmente una badante. tanto quei soldi escono da una parte e ritornano dall'altra in tasse alla badante. Prenderesti tu 1900 euro ma li verserebbe tua madre in tasse.
      Queste cose vanno bene se effettivamente uno ha una vera badante estranea al suo nucleo famigliare e vuole mettersi al sicuro da eventuali vertenze. Per la regione è un vantaggio perchp nei contributi Inps c'è anche una quota che va ad Inam e finalmente la badante avrà un medico e un ospedale che non la cura gratis ma attinge dai suoi contributi.
      nulla accade per caso inoltre la regione può fregiarsi di avere meno disoccupati. Io sto in Lombardia prendo solo scarpe modello Inps quelle con la gomma alta perchè camminare da CAF Inps e uffici stranieri (ho una badante extracomunitaria) a vario titolo, mi consuma le suole in pochissimo tempo.
      Io quelli che corrono in tuta per strada, ho sempre l'impressione che corrano a prendere il numerino per entrare nella stanza A o all'ufficio 13 o allo sputello CIS è un casino.

      Elimina
    15. Grazie Mariolino per la risposta !!!! Domani proverò a convincere anche mia madre a tornare indietro, inizialmente l'ho convinta io a fare il passo e
      prevedo che aimè ci sarà da discutere, ma è comunque per una giusta causa, vale a dire non finire sul lastrico. Ma prima proverò a sentire anche il CAF e vedere che dicono.

      Elimina
    16. Bravo, prima di far carte senti un po' di persone perdi una giornata, raduni tutte le idee, ragioni con la tua testa e non fai firme inutili e forse cavi qualcosa di utile. Più carte fai e più lo stato è contento. Ogni firma ha la sua tassa di riscontro.
      Nulla si crea nulla si distrugge tutto si tassa.

      Elimina
    17. Ritorno di nuovo con il mio particolare caso.
      Allora dopo telefonate e giri, mi sono informato meglio, anche se alcuni dubbi rimangono:

      Il caf mi ha confermato che pur assumendo mia madre come badante, questo non incide né su invalidità né su accompagnamento.

      Poi l'assistente sociale, mi ha detto, che il contributo di 160 € me lo danno immediatamente, in quanto ho fatto tutto in regola....

      Per quanto riguarda l'Isee effettivamente il reddito di mia madre, andrà ad aumentare il reddito del nucleo famigliare, ed un caf facendomi una simulazione, non rischio di passare il limite dei 34.000 € annui del nucleo.

      Detto questo ho ancora particolari perplessità, comuni a tutti coloro che assumono una badante:
      ho assunto mia madre con una retribuzione di 937 € netta ( 1136 € lorda ) al mese

      ogni mese che bonifico gli devo fare, uno di 937 €, per essere in regola in caso di controlli o dell'importo lordo intero?


      poi altra cosa, quale saranno le tasse che andrà a pagare nel CUD ogni anno ?
      Considerando 937 € x 12

      Elimina
    18. le tue perplessità sono comuni a tutti quelli che da anziani assumono un figlio i tuoi calcoli mi fanno paura. adesso bisogna che mi informi perché credevo di poter fare anche io la stessa cosa.

      Elimina
    19. Questa è una discussione interessante e sarebbe stata utile a tanti che chiedono solo se possono assumere un famigliare e poi hanno dubbi sulla gestione della pratica Inps-Fisco.

      i tuoi interrogativi sono tanti e forse è meglio per me dividerli in due rispondendoti insieme ad altri pareri.

      La badante (qualsiasi) non percepisce uno stipendio netto o lordo, ma prende una "paga"-
      Chi assume essendo persona fisica (non una società, un ente, un gruppo) non è certamente sostituto d'imposta (cioè non si sostituisce alla badante per pagare le sue tasse).
      Mi spiego. Una badante potrebbe fare dieci ore per una famiglia, 5 per un'altra e 8 per un'altra ancora.
      Prenderebbe contributi in proporzioni alle ore fatte (paga per se e pagati proporzionalmente dei contributi).
      Non esiste una cifra lorda o netta, esiste una cifra alla quale se dovuta andrà applicata una tassa. In pratica quindi esiste una cifra sporca/lorda alla quale verranno poi tolte le tasse.
      Es. Ho assunto una badante che sta con mio padre da 4 anni. E' assunta in posizione CS (assistente famigliare convivente, non formata cioè pratica ma senza particolari titoli di studio specifici per la mansione, cioè potrebbe anche essere ingegnere aerospaziale ma non ha un diploma da OSS o da infermiera).
      Nel mio caso lo stipendio è di 970 euro mese che variano di qualcosina a seconda di feste ferie ecc..
      Sono 970 minimi per effetto di scatti di anzianita (uno ogni due anni). ciò non toglie che si possa aggiungere un superminimo cioè una cifra a volontà per meriti ecc. che possa portare quello stipendio a 1200 o 1500 Euro.
      Quello stipendio minimo genera un documento SOSTITUTIVO del CUD di 12.914 Euro con i quali la badante va dal CAF a farsi fare la denuncia dei redditi mod. UNICO.
      Su circa 13mila euro 8000 sono esenti, sugli altri 5000 si pagano le tasse.
      Tra zero reddito e 15mila euro si paga il 23% quindi su 5000 euro si paga (se non si hanno spese mediche detrazioni per figli e altro, il 23% di 5000 Euro.
      Quindi a meno di tasse comunali per rifiuti e altro che variano da comune a comune, si pagano 23x5000 diviso 100 uguale 1150 Euro.
      Nel tuo caso poniamo che tua madre tu l'abbia assunta il primo Aprile Quindi a 3 quarti d'anno, la detrazione sarebbe non 8000 ma 6000 sul reddito del 2013 da pagare a Maggio 2014. Pero l'anno prossimo il fisco vorrà quelli di questo anno più un anticipo su quelli del prossimo anno da pagarsi a rate o fino al 99% delle tasse del 2014 in due periodi a Giugno 2014 e Novembre 2014. In pratica il prossimo anno tua madre pagherà le tasse di questo anno più le tasse del 2014. Nel 2015 gli faranno pagare le tasse (quel che rimane, pochissimo quindi perchè il 99% lo avrà gia pagato più le tasse presunte del 2015.
      Una volta sofferto per il secondo anno le tasse si stabilizzano su 1200 1300 euro anno.

      per quello che riguarda te invece contribuisci con qualche euro al mese per una piccola assicurazione malattia per tua madre, per i contributi inps che sono circa 740 euro ogni tre mesi e si pagano a scadenze fisse (poco meno di 3000 euro anno di contributi INPS) le spese di tenuta conto e buste paga del sindacato/CAF ecc. 150 neuro anno più o meno nessun altro adempimento.

      Elimina
  115. assumere parenti ha solo senso se questi sono fuori casa (altro nucleo famigliare e sono vicini alla pensione ma sono rimasti senza lavoro. In tutti gli altri casi è un regalare soldi allo stato.

    RispondiElimina
  116. ciao sonno una badante e prendo 800 euro al mese ,quanto devo pagare per le tasse

    RispondiElimina
  117. ciao io prendo 700 al mese.quanto devo pagare e comme devo fare si paga la prossimo anno o ogni mese,famiglia non mi vole dire niente..aiutate-mi per favore

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."